Artigiano: il corso in collaborazione con Real Sito di Carditello

artigianato manufatti artistici

Novità per l'Istruzione Tecnica Superiore in Campania nel settore Beni Culturali

Roberto Formato, Direttore di Carditello: partnership con l'ITS BACT una sfida ambiziosa per  promuovere i valori naturalistici e ambientali della nostra comunità

Creatività e innovazione al servizio della salvaguardia del patrimonio artistico e dell'occupazione giovanile in Campania

 

Novità in casa ITS BACT che inaugura la prima edizione del corso sulla progettazione e sulla prototipazione digitale di manufatti in legno con un partner formativo d’eccezione, la Fondazione Real Sito di Carditello di Caserta. In attesa dei corsi finanziati gratuiti, la Fondazione ITS BACT arricchisce la propria offerta con i corsi in modalità Apprendistato. Il percorso biennale (2000 ore)  nasce per formare 25 giovani (diplomati o laureati) tra i 18 e i 35 anni nell’artigianato digitale del legno. Tutti gli under 29 del corso potranno frequentare il corso gratuitamente grazie alla modalità dell’Apprendistato di Alta Formazione e Ricerca. Per partecipare al corso bisogna iscriversi alle selezioni entro il 30 Settembre 2020 e superare l’esame di ammissione. 

Reggia di Carditello: la Real Delizia “diventa” scuola

L’Apprendistato consentirà agli studenti di frequentare l'80% del monte ore del corso presso il partner formativo (ente/azienda) e il 20% presso l'ITS BACT. Gli studenti potranno essere assunti con un contratto di Apprendistato di Alta Formazione, lavorare apprendendo sul campo e al contempo conseguire il titolo ITS. Per condurre le attività formative aziendali, la Fondazione ITS BACT ha scelto un partner prestigioso, la Fondazione Real Sito di Carditello nata per promuovere la conoscenza, la protezione, il recupero e la valorizzazione della Reggia di Carditello e delle aree annesse. Il complesso monumentale rientra in un più ampio progetto di promozione di itinerari turistici integrati con le residenze borboniche del territorio.

Entrambe le Fondazioni si impegnano per la conduzione delle attività formative del corso per lo sviluppo delle competenze tecnologiche e innovative necessarie per la conservazione, la valorizzazione, la gestione e la fruizione diffusa del Patrimonio culturale campano, con particolare riferimento al patrimonio ambientale e naturalistico. Il partner condurrà la formazione formando e accompagnando gli allievi alla creazione di imprese di produzione artigianale e di servizi alla fruizione turistica del sito di Carditello.

“Carditello non è solo un bene culturale – sottolinea con orgoglio Roberto Formato, Direttore del Real Sito Carditello - ma è un sito ad alto valore naturalistico e ambientale. Stiamo lavorando alacremente per promuovere la conoscenza della Reggia e la riqualificazione delle aree boschive annesse, nel segno della sostenibilità e in una logica di economia circolare”. “La Partnership con l’ITS BACT nasce per valorizzare progetti di inclusione sociale e percorsi di formazione professionale, strumenti di partecipazione e aggregazione che ispirano i valori della nostra comunità. Una sfida ambiziosa, lanciata già con il concorso di idee Real Wood per l’impiego del legno ottenuto da alcuni esemplari di pino, che ha coinvolto energie creative da ogni parte d’Italia attraverso l’ideazione di attrezzature e oggetti in legno destinati ad abbellire la Reggia oltre che essere venduti ai visitatori”.

“La collaborazione avviata con Carditello, uno degli attrattori culturali più importanti e prestigiosi della Campania, ci ha consentito di mettere a punto una significativa azione di valorizzazione del patrimonio culturale campano, grazie all’ideazione di un percorso professionalizzante che formi tecnici specialistici per il recupero e il riutilizzo ai fini turistici del legno dei parchi e dei giardini storici”. Così Aniello Savarese, Presidente dell’ITS BACT, che ha sottolineato altresì la soddisfazione di questa partnership: “Siamo orgogliosi di aver avviato questa collaborazione con la pubblicazione congiunta di un bando rivolto ai giovani della Campania che sicuramente sapranno cogliere questa importante opportunità di crescita culturale e professionale, finalizzata all’inserimento in un mercato del lavoro sempre più alla ricerca di nuove specializzazioni legate alle vocazioni, alle tradizioni e alle risorse territoriali, rivisitate in chiave innovativa”.