L’ITS BACT all’inaugurazione del Cisco Digital Transformation Lab a Napoli

ITS Meeting Day: condivisioni, esperienze e riflessioni sull’Istruzione terziaria professionalizzante
26/10/2018
Pubblicazione Graduatorie prove di selezione Tecnico Superiore per la promozione e il marketing delle filiere turistiche e delle attività culturali indirizzo: IoTT—Internet of Things Turistico
06/11/2018

L’ITS BACT all’inaugurazione del Cisco Digital Transformation Lab a Napoli

Cyber security, Industry 4.0, smart city, infrastrutture critiche e agrifood: l’innovazione passa per Cisco

NAPOLI – Aria di progresso all’inaugurazione del Cisco Digital Transformation Lab. Oggi martedì 6 Novembre, presso il Complesso Universitario della Federico II di San Giovanni a Teduccio, l’azienda multinazionale specializzata nella fornitura di apparati di networking di origine californiana, Cisco System, ha inaugurato con l’evento “COMPETENZE UNICHE PER SFIDE GLOBALI” un luogo dedicato a sviluppare progetti di co-innovazione, sfruttando piattaforme aperte e collaborazione con le startup, le università e le altre aziende del territorio.

Presentato così anche a Napoli il programma che la società californiana dedica alla comunità degli sviluppatori, focalizzato sulle tecnologie digital e IoT. Tutti gli stakeholder avranno così a disposizione la piattaforma della community Cisco DevNet per acquisire competenze nell’ambito dello sviluppo di applicazioni per software, dispositivi e reti e avranno, inoltre, un laboratorio dove implementare progetti innovativi per la trasformazione digitale delle imprese e della pubblica amministrazione. Il Centro offrirà anche corsi di formazione in grado di trasferire competenze uniche a studenti e professionisti, per affrontare con successo le sfide di un mondo sempre più globale e interconnesso.

Cisco, Consorzio CLARA e Università Federico II hanno presentato alle ore 11:00 presso l’Aula Magna  l’evento di inaugurazione aperto gli studenti, in cui è stato presentato anche il nuovo programma Cisco Digital Ready Boot Camp. All’evento è stata invitata anche la Fondazione ITS BACT, interessata al pacchetto pensato da Cisco per contribuire allo sviluppo delle competenze più importanti per sostenere l’innovazione nelle imprese italiane.

Keyword dell’evento l’hashtag #digitaliani. Cisco punta all’open innovation “Made in Italy”, per spingere l’acceleratore su cyber security, Industry 4.0, smart city, infrastrutture critiche e agrifood. L’obiettivo è favorire lo sviluppo delle competenze digitali non solo per creare nuovo business ma anche per migliorare l’inclusione sociale. A illuminare le menti dei fortunati che hanno potuto assistere a questa finestra sul progresso aperta da Cisco, Susie Wee, VP and CTO  della multinazionale californiana, che ha brillantemente esposto le innovazioni ambizione sulle quali sta lavorando l’azienda di networking per la creazione di una Smart Country.

Anche una città storica come Napoli può diventare una Smart Country grazie alla Build Connectivity and Coverage, ai Core service e all’Intelligence across the country: dai trasporti all’agricoltura smart, dal settore manifatturiero all’edge computing, dai servizi di emergenza all’IT network, dal food/retail inventory alla sicurezza e ai servizi geolocalizzati fino al traffic monitoring. Cisco intende impegnare la società, la cultura e il governo per risolvere le sfide dei paesi e migliorare le vite, grazie alla trasformazione digitale che inizia con le infrastrutture. Il nuovo paradigma: l’Infrastruttura è programmabile.  E sarà possibile grazie alle Applicazioni moderne e al Network APls & NetDevOps.

Le compagnie innovative hanno bisogno di impiegati con skill in grado di avviare la digitalizzazione. Cisco Academy crea innovazione e un nuovo ecosistema per sviluppare successo, condurre alla crescita il business, e fare innovazione in maniera facile. Per scoprire di più developer.cisco.com/italy. Be Smart, Stay Tuned.

 

Comments are closed.