WEB FRIEND “Prevenzione e contrasto del disagio giovanile”

[vc_row][vc_column][vc_column_text]

WEB FRIEND è il progetto proposto dalla Fondazione ITS BACT e selezionato tra le risposte all’Avviso pubblico “Prevenzione e contrasto del disagio giovanile” emanato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento Gioventù e servizio civile nazionale e Dipartimento per le politiche  antidroga.

Il progetto è rivolto agli studenti delle scuole medie e superiori appartenenti a contesti sociali a rischio e affronta il campo della educazione ai media attraverso un ampio coinvolgimento della comunità educante e soprattutto mettendo in evidenza l’aspetto psicologico e di sostegno alla maturazione che nei ragazzi può e deve essere sollecitata, e affrontata, in questo caso, attraverso la modalità innovativa dell’edutainment (educazione+divertimento)[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_column_text]

Finalità del progetto

Sensibilizzare i minori ad un uso responsabile e consapevole del web come strumento amico
di accompagnamento alla crescita e all’inserimento socio-economico e non come fonte
di rischi e dipendenze.

Gli obiettivi specifici che il progetto persegue sono
a) portare i ragazzi all’acquisizione di conoscenze di base a partire dalle notizie scientifiche sulle
diverse forme di dipendenza da sostanze o da comportamenti come sostanze stupefacenti,
gioco, dipendenza da internet, ecc.;
b) sviluppare nei destinatari competenze utili riguardo all’uso delle tecnologie
e all’inserimento in contesti ad alto livello tecnologico; migliorare le abilità per la ricerca in rete,
l’utilizzo di posta elettronica, la gestione di identità in social network, la partecipazione in forum web,
la pubblicazione di blog, la partecipazione in chat e giochi on line, l’utilizzo di filtri e plug-in,
la conoscenza delle norme sulla sicurezza e la privacy.
c) rafforzare le identità nella diversità (di genere, etnia-razza, orientamento sessuale,
disabilità fisica o psichica) e sviluppando creatività e intraprendenza per una cittadinanza
attiva nella legalità
d) offrire supporto alle famiglie per la prevenzione, il riconoscimento e il trattamento delle sindromi da dipendenza.[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_column_text]

Le basi scientifiche

I destinatari vengono selezionati con la compilazione di un test oramai adottato in diversi ambiti ed elaborato dalla dott.ssa Kimberley Young, psicologa statunitense che dirige il Center for Internet Addiction Recovery di Bradford (Pennsylvania) Il test valuta il grado di rischio
per la dipendenza da internet e il grado di conoscenza del mondo 4.0 nonché le modalità di fruizione volontaria delle tecnologie.
Il progetto ricalca la metodologia delle Azioni Educative di Successo (SEAs) che si basa su evidenza scientifica comprovata dagli studi di più di 80 ricercatori in diverse discipline nell’arco di 30 anni. Le sue fondamenta concettuali riguardano un coinvolgimento strutturato di insegnanti e famiglie all’interno dei gruppi di ragazzi partecipanti.[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_column_text]

Le attività

Le attività inquadrano il senso del valore degli strumenti tecnologici per la crescita personale e a sollecitano gli atteggiamenti giusti con specifici concetti chiave. Sono portate avanti in stretta collaborazione con scuole e famiglie, e sono articolate in una serie di incontri.

Le famiglie e insegnanti partecipano assieme ai ragazzi a seminari scientifici e avranno a disposizione anche specifiche sessioni di orientamento e rafforzamento al ruolo di educatori nell’era digitale.

I ragazzi selezionati partecipano ai laboratori di Eduteinment:

–       Digital Education LAB – preparati ad entrare nel mondo della 4° rivoluzione industriale

–       Empowerment LAB – rafforza la tua identità e scopri i tuoi talenti

–       Design Thinking LAB – sviluppa la tua creatività per migliorare la qualità della vita nel luogo in cui vivi

–       Dieta Med LAB – apprendi lo stile di alimentazione e di vita riconosciuto patrimonio dell’umanità dall’UNESCO

–       Sport LAB – fai parlare il tuo corpo

–       Eurocitizenship LAB – impara ad essere cittadino europeo

–       Emotional & Feeling LAB – educati all’empatia e all’impossibilità a costruirla attraverso il web

I laboratori verranno condotti con l’utilizzo di metodologie innovative come -attività laboratoriali -learning by doing -creative by doing -coaching -mentoring -dibate -cooperative learning

-tools multimediali -ICT e IT[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]